venerdì, febbraio 22, 2008

Quesiti filosofico-scientifici

L'altro giorno sono andata a vedere il mio primo film in un cinema degli antipodi!
E per ben cominciare quale miglior scelta di un bel fantasy che nè lo stregone nè io eravamo riusciti a vedere prima?Perciò ci siamo guardati insieme "La Bussola d'Oro", quello con la Kidman, come dicono i più...
Ora, il film succitato mi ha scatenato una serie di importanti questiti filosofici-scientifici ai quali non so dare una risposta immediata e che vorrei quindi sottoporvi.
La storia è ambientata in un mondo in cui tutti gli esseri umani sono sempre accompagnati da un Daemon personale, una sorta di spirito guida sottoforma di animale con cui l'essere umano parla ed interagisce di continuo. In particolare, la cosa interessante è che tutto quello che prova il daemon lo prova subito anche il suo padrone e viceversa.
Ovviamente ogni persona ha il daemon della forma animale che meglio rispecchia il suo carattere.
Quindi la domanda che mi è subito sorta spontanea è: ma come fa all'amore questa gente?
Insomma, dato che tutto quello che prova il daemon lo prova anche il padrone e viceversa, uno che ha, mettiamo, il daemon a forma di chihuahua mica può mettersi con una che ce l'ha a forma di giraffa,no?
Perciò il daemon dev'essere visto come una forte limitazione per i sentimenti, oppure è un metodo infallibile per scoprire a colpo d'occhio se una persona può essere l'anima gemella o se è meglio girare al largo?
In fondo se fossi un uomo ci penserei almeno due volte prima di uscire con una che ha come daemon una mantide religiosa...
Ma ancora, se uno ha come daemon una trota salmonata, vuol dire che i suoi genitori hanno rispettivamente una trota ed un salmone?e quello che ha la zanzara tigre?(apparte il fatto che dev'essere una persona fastidiosissima...)
E se una ha come daemon una scrofa, che significa?
Ed infine, il dire "Guarda che bell'esemplare di Topa" ad una che ha per daemon un roditore femmina dev'essere preso come volgare apprezzamento sessuale od entusiastica affermazione zoo-etologica?
Se qualcuno che condivide questi stessi importanti dilemmi è giunto ad una qualche risposta, lo prego tanto di farmelo sapere!(ma anche qualsiasi ipotesi è ben accetta...)

3 commenti:

julia ha detto...

@_@ vediamo se ho capito... allora il daemon sarebbe un animaletto da compagnia (un pò come una sorta di mostriciattolo che segue il suo padrone come nei classici manga giapponesi - e aggiungo che 'sta sorta di mascotte non mi piace poi tanto e inoltre odio il genere fantasy a priori quindi non vedrò mai questo film anche se è bello-). Ma quando dici "prova le stesse cose" intendi i sentimenti mica "prova anche lui a fare l'amore con il tuo amato/a" (?)... bhè a sto punto mi darebbe veramente fastidio immaginare di avere sempre in mezzo alle scatole un mostriciattolo rompi BIP! .. @_@ ehm un attimo, ora mi ricompongo... dicevo, per me i fantasy sono assurdi, ma siccome mi piacciono i manga e ho letto di questo fantasy, che trovo interessante ma non lo compro, segnalo una piccola recensione, forse può interessare: Claymore (http://www.fantasymagazine.it/fumetti/8064/)
ciao! ^_^

Anonimo ha detto...

E con i virus come la mettiamo?
Tipo che se uno ha come daemon un bel virus intestinale, non è che è una bella cosa.. si insomma..che vita de' merda!
..Si spiegherebbero tante cose...

Corinna

albolo ha detto...

Mhh, non mi ero mai posto tali quesiti (anche perchè non ho mai visto il film e non credo che lo farò)...facciamo così: ora parlo con la mia cozza protettrice e poi ti do una risposta scientificamente valida.
Per Pasqua torni un po' in Italia? Tanto con la Ryanair da Pisa fai presto!!! :)
A proposito, te che ormai sei aborigena rispondi ad un mio quesito che non mi fa dormire: è vero che i castratori di canguri sono tipi che sanno prendere la palla al balzo? Baci

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...