giovedì, luglio 21, 2011

L'incubo delle cornici d'argento

Io non capisco.
E come dice la Regina di Picche, non mi adeguo nemmeno.

Ascoltate genti, e si' soprattutto dico a voi amiche della mamma, lontani parenti, salumiera e verduraio: vi voglio bene, col cuore, e sono profondamente commossa che vogliate farmi un regalo per il matrimonio, davvero.
Ma chiariamo subito una cosa:
non e' che vi dimentico ne' che vi stimo meno se mi fate la classica busta corredata da un affettuoso bigliettino.
Anzi.

Siamo due persone che vivono all'altro capo del mondo, e quindi con un massimo di 1 valigia da 20kg a testa, e che convivono da tre anni e mezzo in una casa di 60 metri quadri.
Che fra l'altro voi non avete mai visto.



Come potete sapere di che stile abbiamo i mobili o addirittura se abbiamo dei mobili, di che colore siano le pareti e cosa vi ci sia attaccato sopra e su che tipo di pavimenti camminiamo?
Lo ammetto, non e' vero che "abbiamo gia' tutto per la casa". A me servirebbe un tritacarne a motore, un'impastatrice semiprofessionale, un'affettatrice, una cucina nuova per contenerli tutti, una vasca idromassaggio, un tavolo da otto e il tinello dove poterlo mettere, una stanza degli armadi. E anche un giardino.

Fondamentalmente abbiamo bisogno di spazio.

Di sicuro non ci servono delle cornici d'argento.
Si', probabilmente qualcuno fara' delle foto al matrimonio.
No, non vedrete mai una delle suddette foto a prendere polvere in una cornice d'argento sopra un mobile in sala. E poi non ho nemmeno una sala, a volerci pensare. E odio spolverare.

E sinceramente non so di cosa farmene del monile d'oro random.
Si', in effetti investire nell'oro e' sempre un'ottima idea in tempi di crisi economica.
No, almeno che non mi regaliate dei lingotti, e' altamente improbabile che mi porti dietro i vostri monili-random. Per gli stessi motivi elencati per la casa. Quindi o li fondo o vanno a fare buona compagnia nel dimenticatoio agli altri loro simili di comunione, cresima e laurea. Roba che farebbe impallidire anche i giocattoli di Toy Story 3.

Invece sarebbe molto utile, gradito, stimatao e - promesso! -mai e poi mai dimenticato un piccolissimo contributo al nostro viaggio di nozze. O la cara vecchia busta da investire in cio' che davvero vogliamo.
Fate anche voi felici le due persone che volete far felici coi vostri regali!
Pensate ai loro sorrisi radiosi nel leggere i vostri bigliettini dentro la busta e confrontateli con gli sguardi imbarazzati nello scartare la cornice d'argento! Visualizzateli! Visti? Non c'e' paragone!

Concludo distruggendo, con dispiacere ma per il bene di tutti, un mito che dura da decenni. Ma siamo ormai ben dentro il terzo millennio e questa e' la dura verita':
Le cornici d'argento non mettono mai piede in casa degli sposi a cui sono state destinate.
Se volete una prova andate a dare un'occhiata alla sezione "Casa e Giardino" su ebay un lunedi' qualsiasi da maggio a settembre. E' li' dove tutte vanno a finire, fidatevi.


6 commenti:

jash ha detto...

Appello più che giusto

Regina ha detto...

Ribadisco .... grazie per la citazione, davvero onorata!
Approvo e sottoscrivo ogni riga della Zitella

Roberta ha detto...

molto giusto ... e poi sono orripilanti!
a me ne sono toccate 3/4 ... non ricordo ... e non ricordo neanche dove siano finite ..... forse nel trasloco sono finite in qualche scatolone di spazzatura?

eli ha detto...

Roberta, secondo me se vai a vedere su ebay,sezione "Casa e Giardino", le trovi li'...anche se non ce le hai messe te!

Voodoo_DoLLy ha detto...

Come te, io sono una perfetta zitella prestata alla vita di coppia. E purtroppo anche io ho vissuto la Maledizione della Cornice. Oltre a quella d' Argento, anche quella Digitale: ne ho avute tre di ciascuna... non dirlo a nessuno, ma le ho riciclate! :D Ciao!

Anonimo ha detto...

Vendute a 10 euro da Mercatopoli...soldi buttati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...