domenica, ottobre 29, 2006

A piccole dosi

“Tu saresti una ragazza bella, intelligente e simpatica, ma col carattere che hai ti si può sopportare solo a piccole dosi”
Questa frase cortese mi tormenta da tempo, un po’ perché mi è stata detta da una persona a cui tenevo e un po’ perché è fondamentalmente vera. ma poi la Pollyanna che tutti noi teniamo segregata a pane e acqua negli scantinati dell’inconscio mi ha fatto notare, tra un arcobaleno di cristallo, una serie di perizie psichiatriche e forse anche qualche buon tiro della famosa polvere di Pollon, che in fondo anche ciò che si assume a piccole dosi può non essere niente male…qualche esempio?
Beh, se prendete della camomilla, ne potrete bere un vagone senza problemi, mentre un buon rum giamaicano rosso invecchiato di almeno 5 anni va gustato solo a piccoli sorsi...
Di riso in bianco o puré di patate ci campa un intero ospedale per anni, mentre di funghi porcini, lasagne al ragù fatte in casa, nutella e torte sacher proprio è meglio non abusarne…
Ancora, potete vedere e rivedere le commedie di Meg Ryan fino al suicidio, ma ad un film di Kubrick basta una sola visione per entrarvi dentro…
Ed anche il buon vecchio arsenico si tollera solo a piccole dosi, ma provate a simulare i suoi stessi effetti a suon di Guttalax e poi mi racconterete del mutuo preso per pagarne la fornitura…
Potrei continuare, ma penso di aver reso l’idea: ha ragione la cara Pollyanna (a cui ho appena spezzato di nuovo le gambine, così, per farle un piacere) quando afferma che nella vita molte delle cose più piacevoli e stimolanti sono anche le più difficili da sopportare e quindi adatte solo ad una ristretta cerchia di estimatori. E questo probabilmente vale anche per il genere umano.
Quindi bello mio, io sarò anche da assumere con precauzione, ma tu vergognati, che non reggi neppure l’equivalente di un prosecchino! Torna dai tuoi brodini di gallina,va’,che almeno quelli li digerisci…
(alla faccia della modestia, eh?W l’autostima spropositata ed ingiustificata!)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

OK!
Che Lui si strozzi con i suoi brodini tiepidamente riscaldati!
Pero' anche tu, TU, perche' metterti nella situazione di farti dire cosi'?
Lupus Malinconicus

albolo ha detto...

Allora dici che suicidarsi col guttalax non è una buona idea? Ma per chi si vuole suicidare o per gli altri?
Cmq anche la felicità viene somministrata a piccolissime dosi; se fosse persistente sarebbe noiosa!

Anonimo ha detto...

La felicita' a piccole dosi e' meglio?
Ma che e diventato', il blog dei masochisti?
Lupus Meravigliatus

Anonimo ha detto...

La felicita' a piccole dosi e' meglio?
Ma che e diventato', il blog dei masochisti?
Lupus Meravigliatus

il Biondi ha detto...

Suicidarsi col Guttalax...... Veramente una morte di merda!
Come si sente dire, spesso o a volte non so, che i veleni presi a piccole dosi diventano medicine!
Il veleno del cobra viene infatti usato da industrie farmaceutiche.
Solo che la felecità non è veleno, prenderne a grandi dosi non fa male crea solo assuefazione, quando poi sei triste non pensi che tanto prima eri prprio felice............O NO!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...