lunedì, ottobre 07, 2013

Rigatoni freschi con ragu bianco di manzo, chorizo e porri


Eh beh, quando si e' a corto di idee una bella ricetta e' quello che ci vuole per riempire l'ancora pietosamente vuoto archivio di Ottobre, e magari incidentalmente anche un paio di stomaci.
Che ci volete fare, la primavera a me mette solo sonno.

Questa e' una ricetta facilissima che ho inventato (o almeno credo di aver inventato, pure Google non pare conoscerla) nel tentativo di utilizzare ingredienti che stavano per rendere l'anima a Dio, che buttare cibo e' una delle cose piu' tristi nella vita di tutti i giorni. E davvero quel povero porro mi supplicava di essere fatto a pezzetti subito piuttosto che passare un'altra notte in frigo.

Quindi, armiamoci di bicchiere e vitamina R ed andiamo a leggere la ricetta.



Ingredienti, per 4 persone:

  • 500g di pasta fresca a vostro piacimento. Io, che sono fortunata pur essendo agli antipodi, quando non ho voglia di farla da sola uso la buonissima pasta dell'amico gajardo. A voi lascio libera scelta su marca e formato, che oggi mi sento magnanima.
  • La santa trinita' Sedano-Carota-Cipolla (un gambo di sedano, una cipolla ed una carota non troppo grande)
  • 300-400g di macinato magro di manzo
  • 1 chorizo (salsiccia tipica spagnola alla paprika, se non l'avete o non vi piace va bene anche una qualsiasi altra salsiccia oppure anche niente se volete rimanere piu' leggeri)
  • 1 porro 
  • mezzo bicchiere di vino rosso da cucina
Procedimento:

Tritare sedano, carota e cipolla e mettere a rosolare in padella con un po' di olio extravergine di oliva e se vi piace un po' di peperoncino. Dopodiche' aggiungere il macinato e far rosolare bene insieme alle verdure, girando spesso perche' non si attacchi e si mescoli per bene con gli odori. Aggiungere sale e pepe e sfumare il tutto con il vino rosso. Aggiungere due bicchieri di brodo ottenuto sciogliendo un dado di carne nell'acqua calda, abbassare la fiamma e coprire. Far cuocere a fiamma bassa per un paio d'ore, finche' non si sia ritirata bene tutta l'acqua. 

Nel frattempo tagliare i porri a rondelle e sciacquarli bene sotto acqua bollente e tagliare il chorizo a pezzetti. Quando il ragu e' quasi a fine cottura, mettere a bollire l'acqua della pasta ed aggiungere chorizo e porri al ragu.

Cuocere la pasta, scolarla e saltarla in padella con il ragu. Servire con una bella sgrattugiata di parmigiano e un buon vino rosso!

(ecco,adesso m'e' venuta fame)


2 commenti:

Viviana Zanetti ha detto...

Ecco perché non usi e non hai mai usato la pasta Barilla (maledetta lei!), perché hai l'amico buongustaio, tu! Facile la vita nella capitale!

eli puccioni ha detto...

che vuoi farci, amica Mainlander, qui siamo nella civilta'!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...