domenica, settembre 01, 2013

10 anni fa (*)

(* eh lo so che l'ho gia' scritto su facebook, ma oggi e' giornata amarcord di quelle pesanti, quindi zitti e leggete)

10 anni e mezzo fa decisi che era l'ora di partire.

A me ogni tanto capita, di partire. Ma quella fu una volta speciale, perche' fu la prima in cui il desiderio di andarsene non rimase solo un desiderio.
Quella volta, per la prima volta io partii davvero.

Destinazione la calda ed antica Grecia, una compagna di viaggio perfetta, tutti i fogli in ordine, esami organizzati e per il resto ci avremmo pensato sul posto. Fu cosi' che 10 anni fa precisi la Mamma carico' fino all'inverosimile la vecchia Uno - la mitica Pitti - prese queste due naturaliste in erba un po' confuse e ci traghetto' al di la' dell'Adriatico, verso quella che sarebbe stata una delle esperienze più importanti della mia vita.

Quando arrivammo al porto ed imparai la mia prima parola in greco moderno - panepistimio, università - per chiedere disperatamente informazioni, non sapevo ancora che mi sarei innamorata follemente di quella terra accogliente e sospesa nel tempo.

Quando cercavamo disperatamente qualcuno negli uffici dell'universita' che ci dicesse dove andare, dormire, mangiare, non sapevo ancora che avevo messo in moto un'avventura che mi avrebbe cambiata per sempre.

Quando quel romagnolo sorridente arrivo' ad aiutarci scaricare la macchina, non sapevo ancora che sarebbe stato il mio personale equivalente del memorabile "Sai, Louis, penso che questo sia l'inizio di una bella amicizia".

Quando quella sera ci ritrovammo in una taverna deserta - che per i greci alle 20 mancano ancora un paio d'ore buone all'ora di cena - a mangiare la prima di innumerevoli bistecche di maiale ed a bere la prima di innumerevoli bottiglie di vino scadente, mai avrei immaginato che quello era l'inizio di un periodo intenso ed irripetibile, di sicuro uno dei piu' belli di tutta la mia vita.

10 anni fa, oggi, iniziava l'avventura che mi avrebbe insegnato molto sul valore dell'amicizia, l'importanza dell'indipendenza, il rispetto per la diversità e l'amore per la libertà.

E che mi avrebbe regalato quella voglia costante di conoscere, vedere, esplorare che da allora non mi ha più abbandonata.



2 commenti:

Letizia in Cucina ha detto...

Che bello! Era il tuo destino andar lontano.

LiLLy Yeah ha detto...

Bella la Grecia e bella l'atmosfera che si respira nel tuo post.
Ciao Eli!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...